MaterialeScuola.com
 
 
ELEMENTARI
MEDIE
DOCENTI
ISTITUTI PRIVATI
     
 

Tra i giovani il sentimento dell'amicizia ha riacquistato il valore di un tempo: aiuto, comprensione, stima, divertimento. Dite se questo sentimento è parte integrante della vostra crescita culturale.

 

Negli ultimi anni l'amicizia è rinata, riacquistando valori importanti che fino a qualche anno fa non esistevano più. L'egoismo che l'uomo ha dentro di sé impediva alle persone di comunicare in qualsiasi forma.

Noi oggi abbiamo tentato, e ci siamo riusciti, di creare un mezzo di comunicazione, riscoprendo dei sentimenti ben più alti di quelli che conoscevamo. Ci siamo resi conto di aver bisogno di qualcuno nel quale confidare, qualcuno che possiamo svegliare nel cuore della notte sapendo che ci ascolterà.

Per noi giovani che viviamo circondati da una società di emarginati, di incompresi, di maltrattati, avvertiamo for-tissimo il bisogno di sentirci importanti e l'amico ci fa sentire tali, come del resto noi speriamo di far sentire lui o lei.

Il sentimento dell'amicizia, devo riconoscerlo, è uno dei più complicati da capire. E' molto difficile da instaurare e conservare, soprattutto tra ragazzo e ragazza tra i quali spesso nasce un sentimento ben diverso da quello della semplice amicizia per l'intromissione del sesso che alla fine distrugge qualsiasi bel rapporto di amicizia.

Questo purtroppo capita molto spesso.

In assoluto, però, il più difficile è quello tra figlio e genitore a causa della differenza di età. II problema è che il genitore vuole che il figlio non commetta i suoi stessi errori, sicché da continuamente consigli, senza rendersi conto che così può opprimere il ragazzo che vuole vivere la sua vita, magari sbagliando anche.

Forse l'unica soluzione logica è che il genitore dia sì dei consigli lasciando però libera scelta al figlio che, secondo me, ascolterebbe di più.

Naturalmente anche l'amicizia tra ragazza e ragazza ha i suoi problemi come l'invidia, la timidezza che è uno degli ostacoli più difficili da superare.

Per mia fortuna e grazie al mio carattere aperto, molto estroverso, quasi sfacciato, riesco ad avere dei buoni rapporti di conoscenza con tutti e di vera amicizia con alcuni.

Per me l'amicizia viene prima di ogni altra cosa. Certo non è facile trovare la vera amicizia, quella di cui ti puoi fidare sempre, alla quale puoi confidare tutto, sicuro che non ti tradirà mai e soprattutto che sia disposto ad ascoltarti sempre e ad esserti sempre vicino nella buona come nella cattiva sorte.

L'amico vero è quello che diventa parte di te, il tuo alter ego.