MEDIE
ISTITUTI PRIVATI
 

 

 
 

La libertà è un bene inalienabile, conquistato con grande fatica e che va tutelato da ogni forma di sopraffazione.

 

Normalmente la libertà viene intesa come quella «possibilità» che tutti gli uomini dovrebbero avere di fare ciò che a loro pare e piace. La libertà è anche, secondo me, una «possibilità», ma in un senso e in una direzione più positiva. Non cioè, innanzitutto come la possibilità di fare ciò che pare e piace, ma ciò che è conforme alle vere aspirazioni che si trovano in ogni animo umano.

Un altro modo, vicino a quello appena accennato, di intendere la libertà è quello di considerarla come una possibilità di scelta. Questa formulazione ha una sua verità, ma anche una parte di non verità. Se, intendendo la libertà come la «possibilità di scelta» si vuole arrivare a dire che più si può scegliere, più ampio, cioè, è il raggio delle cose che si possono fare, più, di conseguenza, si è liberi, allora non ritengo di poter essere d'accordo.

Penso che la libertà sia certamente una possibilità di scelta, e cioè la possibilità, nelle situazioni scelte e non scelte, nelle cose volute e non volute, di decidere per una serietà verso se stessi.

Piuttosto che nell'essere"liberi da", la positiva natura della libertà mi sembra consistere nell'essere "liberi di" impegnarsi a fondo in rapporti e situazioni, per cercare di fare emergere tutta la ricchezza che vi si trova depositata; oppure per cercare di cambiarne le caratteristiche, qualora esse non fossero conformi alle vere aspirazioni umane. La libertà è, in questa prospettiva, la capacità o possibilità di dedicarsi a qualcosa o a qualcuno per accrescere la propria vita e quella altrui. E' anche, quindi, una assunzione più seria e consapevole dei legami e delle relazioni umane e non un rifuggere da essi.

Se la libertà è la possibilità di realizzare la propria vita, l'individualismo e l'egoismo sono allora contro la libertà.

Essa non è corrispondente al sentirsi autonomi o indifferenti, poiché, al contrario, più sono e voglio essere impegnato verso di me e verso gli altri e più mi realizzo, cioè più sono libero.